Il Grinch: Jim Carrey confessa di aver odiato il personaggio

Il Grinch, film simbolo del Natale non è proprio apprezzato da tutti, infatti sembrerebbe che Jim Carrey abbia odiato il personaggio 

Jim Carrey odia il Grinch
Jim Carrey Grinch (Da Facebook Extra.cz celebrity – Canva – italnews24.it)

Anche questo Natale 2022 è arrivato, le strade si sono illuminate e i negozi pullulavano di persone che hanno cercato il regalo perfetto da poter donare ai propri cari. Le canzoni che risuonano fanno respirare il periodo dell’anno nel quale si è tutti “più buoni”, anche se dovrebbe essere una prerogativa da dover portare avanti tutti i giorni non solo a dicembre. Nonostante il mondo non stia vivendo i suoi migliori momenti, si tenta lo stesso di riunirsi in famiglia, godendosi momenti felici con i propri parenti e amici.

Tra i simboli del Natale oltre a Babbo Natale, le Renne e i pupazzi di neve, famosissimo anche il Grinch, “cattivo” per eccellenza. In generale chi viene paragonato al Grinch è una persona che non ama lo spirito natalizio, lo stare insieme e che probabilmente sarà un guastafeste. Volto del celebre film Jim Carrey che però ha confessato di aver odiato il personaggio. Svelato il perché.

Jim Carrey e l’odio per il Grinch

Nel paese di Chinonsò, abitano i Nonsochì amanti del Natale. Tra loro però, un solo abitante che proprio non condivide la magia delle feste, abita in una grotta vicino il Monte Briciolaio insieme al suo can Max: il Grinch. Lui fa paura a tutti i Nonsochì e decide di scendere nel paese per fare dispetti di Natale. Qui salverà la vita alla piccola Cindy che crede che durante il Natale tutti si concentrino troppo sui regali e troppo poco sulle relazioni personali. Così la bambina di soli 6 anni inizierà a fare delle ricerche sul Grinch, riuscendo alla fine a scoprire il suo passato.

Nel film uscito negli anni 2000 a dare il volto al misantropo verde, il Grinch, è Jim Carrey all’inizio di quella che poi sarebbe diventata una splendida carriera. Dopo alcuni provini, gli svelano per quale personaggio fosse la parte e che avesse ottenuto il ruolo. Carrey entusiasta accetta. Poi i problemi sono iniziati, l’attore stesso ha raccontato di essersi sentito come un morto a causa delle molte ore di preparazione che venivano impiegate per creare il trucco del protagonista del film.

Gli articoli più letti:

Il primo giorno di riprese è dovuto restare in costume per 8 ore, minuti interminabili che hanno fatto pensare a Jim Carrey di abbandonare il ruolo. A quel punto Ron Howard ha deciso di chiedere il supporto di un esperto della CIA che come lavoro preparava gli agenti a subire e sopportare le tortura. Il colloquio con l’esperto della CIA ha aiutato molto Jim Carrey che ha poi confessato di essere riuscito a portare a termine le riprese perché si ripeteva in continuazione di farlo solo per i bambini.

 

Impostazioni privacy