Re Carlo III cerca un addetto alla posta: lo stipendio è da capogiro

Se avete una buona conoscenza dell’inglese potreste provare a fare domanda per andare a lavorare nello staff del nuovo Re Carlo III in qualità di Head of Royal Correspondence, ovvero controllore reale della corrispondenza

lavoro re inghilterra
Re Carlo III (foto Facebook The royal Family)

Un po’ come succede per le rockstar anche la famiglia reale inglese riceve ogni giorno centinaia di lettere, messaggi e cartoline da tutto il mondo. E per gestire tutta la corrispondenza in arrivo e rispondere in maniera adeguata il nuovo sovrano d’Inghilterra, che dovrà aspettare ancora un po’ per la sua incoronazione ufficiale, sta già cercando una persona di fiducia per un ruolo a tempo indeterminato all’interno dell’ufficio del proprio segretario privato.

L’annuncio di lavoro, come succede per qualunque altra società o azienda, è stato pubblicato sul sito ufficiale. Ecco quali sono i requisiti e soprattutto lo stipendio.

Gestire la posta della famiglia reale di Carlo III, qual è lo stipendio?

carlo iii lavoro
Re Carlo III e la Regina Consorte (foto Facebook The royal Family)

Finché è stata in vita, la regina Elisabetta ha ricevuto circa 300 lettere ogni giorno. Una quantità spropositata di messaggi cui vanno aggiunti quelli che arrivano agli altri membri stretti della famiglia. Ed è proprio per gestire questa mole di messaggi scritti che Windsor cerca ora una nuova figura cui affidare il delicato compito di smistare non soltanto la corrispondenza ma anche realizzare risposte adeguate nel tono e nel contenuto. Proprio nella descrizione del lavoro che lo Head of Royal Correspondence si troverà a fare viene chiarito che sarà necessario creare risposte non solo standard ma anche personalizzate.

Leggi anche: Harry e Meghan: si parla di divorzio, lui l’ha tradita. L’indiscrezione

Come principale filtro tra la Corona e la posta in arrivo da tutto il resto del mondo, il ruolo prevede la gestione quindi dei messaggi non solo in arrivo e diretti al futuro re Carlo III ma anche di quelli rivolti alla regina consorte e ai principi William e Kate. Non è difficile immaginare che dato il successo anche mediatico della famiglia reale rapidamente anche Carlo III raggiungerà la quantità di lettere della sua defunta madre. Andando a guardare l’orario di lavoro la posizione prevede un orario dal lunedì al venerdì per un totale di 37,5 ore.

Leggi anche: Harry e Meghan: cena da 1 milione di dollari

E uno stipendio oscillante tra le 55 mila e le 60 mila sterline l’anno più gli eventuali benefit che potrebbero essere o meno elargiti. Si tratta di una posizione destinata ovviamente a chi è in grado di gestire gruppi di lavoro e con una buona sopportazione dello stress. Perché nel caso in cui Re Carlo III dovesse utilizzare una penna per firmare qualcosa, occorrerà mantenere il sangue freddo e averne a disposizione più di qualcuna per evitare di ricreare una delle scene forse più esilaranti che si sono viste ultimamente e in cui il sovrano ha perso letteralmente le staffe a causa di una penna stilografica che perdeva.

Impostazioni privacy