Serially, conoscete l’alternativa completamente gratuita a Netflix

Netflix ha deciso che se volete risparmiare dovete sorbirvi la pubblicità? Nessun problema, con le stesse condizioni potete guardare tanta tv gratuita e legalmente con Serially

alternativa netflix
Netflix (foto Unsplash)

La società della grande N ha deciso di tentarle tutte per riportare gli utili all’epoca d’oro di quando ha colto tutti i competitor di sorpresa con una formula mai vista prima. E tra le tattiche ci sono l’abbonamento a prezzo ridotto ma con la pubblicità e lo stop alle condivisioni degli account fuori dalle mura domestiche.

Ma, e qualcuno sui social già lo mormora, se si devono guardare video con la pubblicità è pieno lo internet di servizi. E tra questi servizi ce n’è uno tutto italiano che promette di darvi quello che Netflix vi dà, con la pubblicità ma almeno senza pagare un euro. Questo è Serially. Ecco come funziona lo streaming made in Italy.

Serially, lo streaming made in Italy che minaccia Netflix

serially come funziona
Serially (foto sito ufficiale)

Già a partire dalla scelta cromatica Serially sa molto bene quale altra piattaforma di streaming vuole contrastare. Fondo nero e font rosso sono un riferimento chiaro. Ma se Netflix è scritto con un font molto netto e solido, Serially è invece scritto con un carattere un po’ bombato e senza serif, amichevole direbbero gli esperti. La promessa della nuova tv in streaming è quella di offrire ciò che offre Netflix, ovvero serie inedite o comuqnue molto recenti e non roba vecchia e riciclata, ma senza l’obbligo di dover pagare.

Leggi anche: Novembre mese ricco di serie tv e film, cosa guardare su Netflix

Esiste in effetti un abbonamento denominato Premium che ha un costo mensile pari a 4,99 euro o un costo annuale di soli 25,99 euro ma se sopportate bene gli spot che ogni tanto imperversano su Youtube non vi peserà aspettare quella manciata di secondi con la prospettiva di non dover sborsare un euro. Per ora il catalogo non è vasto e smisurato come quello di Netflix ma del resto chi è riuscito a guardare tutto quello che c’è sulla piattaforma della grande N rossa?

Leggi anche: Chiamate call center indesiderate: problema risolto con queste app

E tra l’altro vi segnaliamo volentieri almeno un prodotto nuovo italiano. Si chiama 3:33 e ha al suo centro un oggetto strano che il giovane Alex trova in un capanno e che sembra dargli visioni del passato e, ancora più inquietante, del futuro. Nel cast si trovano Alessandro Scirea nei panni di Alex e Claudio Savina nei panni dello strano psichiatra cui il ragazzo disperato si rivolge.

Impostazioni privacy