Forno da raffreddare: lo sportello va lasciato così

Uno degli elettrodomestici a più alto impatto economico è il forno elettrico, per risparmiare e ottimizzare i suoi consumi bisogna utilizzarlo nel modo più accorto

Metodi per risparmiare utilizzando il forno elettrico
Forno elettrico (Foto Pixabay)

Il forno elettrico consuma circa 173 kWh all’anno per quindici minuti di utilizzo quotidiano, è l’elettrodomestico che incide in maniera più pesante sulle bollette. Bisogna però sapere che il forno elettrico non consuma energia elettrica in modo costante, ma solo in alcune fasi durante il suo utilizzo. Esistono quindi diversi accorgimenti per ridurre il suo eccessivo consumo a partire da una classe energetica più efficiente fino ad arrivare a una corretta manutenzione del prodotto.

La classe energetica è la suddivisione dei valori di efficienza, e ha la qualità di svolgere lo stesso ruolo degli altri elettrodomestici, ma con un inferiore utilizzo dell’energia garantendo dei vantaggi anche all’ambiente. Inoltre, un forno con classe energetica più efficiente consente di cuocere più piatti contemporaneamente, perché il calore si distribuisce in maniera uniforme. Sull’etichetta, le classi energetiche sono suddivise in una scala composta da 7 colori diversi, dal verde che rappresenta la migliore efficienza, fino al giallo o al rosso che rappresentano al contrario minore efficienza.

Quali sono le accortezze che permettono di risparmiare energia con il forno elettrico?

Metodi per risparmiare utilizzando il forno elettrico
Forno elettrico (Foto Pixabay)

Con l’aumento dei prezzi delle bollette, aumenta anche la necessità di utilizzare in maniera più accorta gli elettrodomestici. Come abbiamo visto il forno elettrico è tra quelli che consumano di più e per ottimizzare il suo consumo è possibile fare attenzione ad alcuni fattori:

Leggi anche: Kena, 100Gb e chiamate illimitate a un prezzo stracciato

Leggi anche: Chi è l’italiano tra i 10 uomini più ricchi d’Europa

  • Il tempo di accensione è importante: per evitare sprechi di energia è bene impostare un timer.
  • Evitare di aprire e chiudere lo sportello: con l’apertura del forno si potrebbero perdere fino a 25 °C di calore.
  • Usare la ventilazione: la ventola fa circolare l’aria in modo uniforme e con i modelli di forno ventilati si riesce a risparmiare fino al 20% dei costi dell’energia.
  • L’utilizzo delle stoviglie giuste: alcuni materiali come i piatti o i vassoi in vetro e in ceramica trattengono il calore rispetto ad altri contenitori e questo permette una cottura più veloce del cibo.
  • Evitare l’alluminio: il foglio di alluminio non ottimizza i tempi di cottura de cibo, anzi impedisce all’aria di circolare e quindi diminuisce l’efficienza del forno.
  • Spegnere il forno in anticipo: i forni elettrici più moderni permettono di terminare la cottura anche 20 minuti dopo aver spento il forno. Per risparmiare ulteriore energia è consigliabile spegnerlo un po’ prima del tempo.

 

 

Impostazioni privacy