Reddito di cittadinanza. Gennaio 2023: quando arriveranno i soldi

Nonostante i cambiamenti che la Legge di Bilancio 2023 porterà nel futuro prossimo dei percettori del Reddito di Cittadinanza per il mese di gennaio appena cominciato si attende ancora comunque la ricarica della Carta Reddito

calendario reddito
Carta Reddito (foto adobe – italnews24.it)

Il Reddito di Cittadinanza è stato uno degli argomenti più spinosi in campagna elettorale ed è stato anche uno degli argomenti su cui si è concentrata l’azione del governo guidato da Giorgia Meloni nel momento in cui è stata scritta la Legge di Bilancio 2023. Stabilito ormai che esistono soggetti da considerare occupabili, per i quali la misura di sostegno smetterà di essere elargita tra qualche mese, per chi ha fatto domanda e attende quanto gli spetta per il mese di gennaio ci sono alcune date da tenere d’occhio.

Va fatta però una sostanziale differenza. La data in cui viene accreditata la somma stabilita per il Reddito di Cittadinanza varia infatti in base ad una discriminante. La discriminante è se si tratta di primo assegno oppure di proseguio del trattamento di assistenza. Per i due tipi di percettore del Reddito ci sono tempistiche diverse dovute all’elaborazione della domanda anche da parte di INPS.

Il calendario del Reddito di Cittadinanza di gennaio

Come accennato, il Reddito di Cittadinanza si appresta a subire sostanziali modifiche. Quella più evidente è che le persone che rientrano nei parametri stabiliti nella nuova Legge di Bilancio per la definizione di occupabili avranno a disposizione un numero prestabilito di mensilità oltre le quali non sarà possibile andare. Nulla cambia invece per i soggetti che per propria condizione personale o per la composizione della propria famiglia sono considerati non occupabili. Per gli occupabili c’è poi in più il rischio di perdere completamente il sussidio stradale nel caso di rifiuto anche della prima offerta di lavoro, per la quale sono stati eliminati alcuni requisiti.

Gli articoli più letti: 

Ma , se da un lato quindi il pubblico destinatario del Reddito di Cittadinanza si restringerà, dall’altro c’è comunque ancora una parte di popolazione che ha diritto a questo ausilio economico. Per chi ha già fatto domanda e riceve da tempo il Reddito di Cittadinanza la ricarica sulla carta avverrà alla fine del mese, probabilmente tra venerdì 27 gennaio e lunedì 30 gennaio. Una differenza con chi invece ha fatto domanda e attende per il mese di gennaio la prima mensilità. Per questi nuovi percettori del reddito la data è fissata invece al lunedì 16 gennaio. La stessa data anche per chi ha dovuto fare la richiesta di rinnovo del sussidio.

Impostazioni privacy