Proroga mutui under 36: le date e a quanto ammonta il risparmio

Nonostante il piccolo terremoto provocato dalla decisione della Banca Centrale Europea di alzare di mezzo punto percentuale i tassi di interesse c’è una buona notizia per i mutui destinati a chi rientra nella categoria degli under 36 e che decide di acquistare la sua prima casa

requisiti mutui under 36
Chiavi di casa (foto Unsplash)

Con alcune misure messe in atto dal governo precedente, i giovani che hanno intenzione di acquistare una casa ci sono ritrovati nei mesi passati a poter usufruire di un sostegno da parte dello Stato per affrontare questa spesa ingente. Le misure, però, erano destinate a concludersi prima della fine dell’anno.

Arriva però da parte del governo guidato da Giorgia Meloni una buona notizia con una piccola proroga che consente ai ragazzi e alle ragazze che vogliono acquistare una casa di poterlo fare con le stesse agevolazioni previste dal governo Draghi. Ecco però tutte le date e i requisiti da tenere a mente se vuoi usufruire del sostegno dello Stato.

Mutui under 36, per fortuna arriva la proroga

Nel nostro Paese si tende ad avere una idea molto precisa per quello che riguarda la casa e tanti sognano di poterne avere una di proprietà. Ma sono molto pochi quelli che possono permettersi di pagare per intero e immediatamente il costo di una casa nuova. Per questo motivo vengono accesi ogni anno moltissimi mutui. Per favorire i più giovani da parte del governo Draghi era stato istituito un sostegno per stipulare mutui a tasso fisso con una garanzia prodotta dallo Stato, attraverso Consap. Arriva adesso con uno emendamento al decreto Aiuti ter una nuova finestra per garantire ai più giovani un altro po’ di tempo per usufruire delle agevolazioni.

La nuova finestra per poter richiedere da parte dei giovani mutui a tasso fisso con la garanzia dello Stato si è quindi riaperta ma si chiuderà il prossimo 31 dicembre. Le caratteristiche dei mutui agevolati che sfruttano il fondo Consap sono ora quelli che propongono un tasso pari al 3,2% nel loro valore TEGM. L’adeguamento inserito nell’ emendamento al decreto Aiuti ter serve in buona sostanza a rendere ancora operativa la possibilità di richiedere il sostegno del fondo Consap nonostante la BCE abbia rialzato i tassi, che a loro volta hanno fatto aumentare i tassi di interesse di tutti i mutui.

Gli articoli più letti:

Per poter usufruire del mutuo agevolato a tasso fisso occorre ovviamente rientrare nella fascia d’età ma anche dimostrare di avere un ISEE di valore inferiore a 40 mila euro. Il risparmio sulla rata mensile per chi riesce ad usufruire del fondo Consap può arrivare a 130 euro. L’importante, per chi vuole questa agevolazione, è avviare le pratiche entro il mese di dicembre per poter bloccare le condizioni più favorevoli.

Impostazioni privacy