Ricevi chiamate mute? Chi le fa e come bloccarle

Uno squillo del telefono e dall’altra parte nessuno che risponde, l’incubo delle chiamate mute può finire con un metodo facile che forse non conoscete

chiamate mute
Smartphone (foto Pexels)

Il rapporto che tutti hanno con il proprio cellulare può diventare estremamente complesso e anche spiacevole se il proprio numero di cellulare finisce con il diventare oggetto di attenzione indesiderate da parte di numeri che poi non producono nessuna reale comunicazione.

Ma che cosa sono dunque le chiamate mute? Esiste un modo per liberarsi di questa scocciatura? In realtà, una volta compreso il meccanismo che si nasconde dietro questo genere di fastidiose comunicazioni apparentemente inutili capirete anche il facile sistema per garantirvi la pace e la serenità.

Difendersi dalle telefonate mute, il sistema esiste

blocco telefonate mute
Smartphone (foto Pexels)

Ricevere una telefonata che poi si trasforma in una chiamata muta non è piacevole. Tra le altre cose, a volte, queste chiamate mute si susseguono nel corso di un’intera giornata se non per più tempo ancora costringendo molto spesso a mettere il telefonino in modalità silenziosa, con il rischio però di perdere chiamate veramente importanti. Che cosa c’è dietro queste telefonate?

Leggi anche  Bambini/e, i nomi più belli li suggerisce la scienza

Si tratta in realtà di chiamate effettuate dai call center con tutta una serie di sistemi automatizzati. Questi sistemi automatizzati permettono a chi lavora nei call center di effettuare moltissime chiamate contemporaneamente e di poter quindi toccare un numero altissimo di persone. Il fatto che non ci sia nessuno dall’altra parte significa che il sistema automatizzato ha composto un numero mentre tutti gli operatori erano già occupati. Se rimanete in attesa abbastanza a lungo finirete con l’essere effettivamente contattati da un operatore di qualche call center. Un primo sistema per evitare di ricevere questo genere di telefonate è quello di agire sul numero attraverso il proprio cellulare aggiungendolo alla lista degli indesiderati.

Leggi anche  Abitudine pericolosa: perché non bisogna tenere l’acqua sul comodino

In più i call center che utilizzano sistemi automatizzati devono rispettare anche regole severe che riguardano il numero di telefonate mute che è possibile effettuare in generale e verso uno stesso numero di telefono. Se volete difendervi alla alla fonte da questo genere di marketing, molto aggressivo a volte, quello che potete fare è iscrivere il vostro numero di telefono al cosiddetto Registro pubblico delle Opposizioni che proprio qualche mese fa è stato aperto anche ai numeri di cellulare. Le società di call center sono tenute a controllare periodicamente i numeri di telefono presenti nei loro elenchi e confrontarli con quelli presenti nel Registro delle Opposizioni per evitare di contattare chi non vuole essere chiamato.

Impostazioni privacy