Sim del cellulare, cambierà tutto: le nuove regole

Grandi e importanti novità per tutti coloro i quali possiedono un cellulare con una SIM. Ecco quanto stabilito ora da AGCOM

portabilità sim
Telefono (foto Pexels)

Cambiare la SIM del cellulare sarò un po’ più difficile in futuro. E il motivo è una nuova delibera di AGCOM entrata ora in vigore con un sistema di riconoscimento più stretto su chi chiede la portabilità.

Sono entrate ufficialmente in vigore le nuove disposizioni in materia di gestione della SIM del cellulare come previsto da una delibera dello scorso anno pubblicata dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Lo scopo principale delle nuove disposizioni si lega ad una questione importantissima che riguarda la sicurezza di tutti coloro che utilizzano un cellulare. Sono quindi cambiamenti utili e che vanno accolti senza polemiche.

Novità per le SIM del cellulare, ecco cosa cambia

cambio operatore come fare
Telefono (foto Pexels)

Come si legge anche nella comunicazione diffusa dalla Autorità Garante delle Comunicazioni la necessità di modificare la delibera numero 147/11/cir si è resa necessaria a seguito della proliferazione di una nuova tipologia di truffe che ha proprio nelle SIM dei cellulari il suo nodo principale. La nuova delibera cerca infatti di arginare i casi del cosiddetto SIM swap ovvero dello scambio di SIM.

Leggi anche: Con quest’app rispondi ai sondaggi e guadagni soldi

Con le regole che erano in vigore fino a poco tempo fa, infatti, era possibile in pratica per chiunque entrare in un negozio possedendo i dati principali di una SIM e cambiare operatore. Molti cambi avvenivano anzi senza che ci fosse neanche la necessità di presentarsi in un negozio fisico rendendo quindi ancora più facile per tanti truffatori utilizzare poi la SIM con il nuovo operatore per svuotare i conti oppure portare avanti altre forme di truffa.

Leggi anche: WhatsApp, novità per le chat: arrivano i sottogruppi

La nuova delibera di AGCOM, in questo, rende più complicato il cambio di SIM. In particolare quello che viene implementato è un sistema di controllo più puntuale sull’identità di chi richiede il cambio di SIM, che deve risultare lo stesso intestatario del numero per il quale si chiede la portabilità. Potrebbe sembrare una scomodità ma nei fatti si tratta di una protezione aggiuntiva che potrebbe riuscire a mettere un freno proprio alle truffe con il SIM swap, pericolosissime e molto difficili da individuare per tempo.

Impostazioni privacy