Funghi porcini o champignon, nessun problema: la guida per pulirli

Si è ufficialmente avviata la stagione dei funghi e capita quindi di trovare questi alimenti tra i banchi dell supermercato. Crescendo a pochi centimetri dal terreno vanno però puliti bene

pulire funghi
Funghi ( foto Pexels)

Se vi sono capitati al supermercato o conoscete qualche esperto micologo e ora vi trovate con un cestino, o forse più prosaicamente con una busta, di funghi da pulire ci son oalcune accortezze che è bene seguire per un lavoro preciso e soprattutto utile.

I trucchi per poter pulire tutti i funghi partono da un principio comune: teneteli lontano dall’acqua. Anche se li vedete sporchi di terra non cedete alla tentazione di passarli sotto l’acqua corrente o peggio di metterli in ammollo. I funghi sono come spugne e si impregnerebbero di inutile liquido. Ecco cosa usare invece.

Pulire i funghi in modo ottimale, fate così

pulire funghi
Funghi ( foto Pexels)

A prescindere dal tipo di fungo che dovete preparare il consiglio di non passarli sotto l’acqua vale sempre. Ma cosa fare se sono comunque sporchi di terra? Se avete una spazzolina come quelle con cui ci si puliscono le unghie avete tutto quello che serve per ripulire i funghi. Passatela con gesti delicati lungo il fusto e sotto il cappello come se doveste lucidare una scarpa di pelle.

Leggi anche: Bagno e cucina, i trucchi che non conosci per renderli splendenti

Un secondo passaggio prevede invece un panno umido ma ben strizzato da passare come il panno lucidante su tutto il fungo. Con il panno e senza l’utilizzo di acqua sfrutterete i vantaggi di quest’ultima ma senza che i funghi che state coccolando prima della cottura si impregnino di liquido. Evitare che i funghi si inzuppino serve non solo a mantenere buono il gusto dei piatti che andrete a costruire ma anche a evitare che i funghi si disfino del tutto nella cottura dato che sono naturalmente ricchi di acqua.

Leggi anche: Sbrinare il frigo, il metodo veloce che non conosci

L’ultimo passaggio della pulizia prevede un coltellino con cui rimuovere la base del fusto dei funghi e, se fosse rovinato, lo strato esterno del cappello. Per ridurre al minimo lo spreco nel caso in cui dobbiate sfogliare il fungo assicuratevi di essre di nuovo molto delicati. Lavorare con i funghi in cucina è sempre una questione di delicatezza data la loro struttura molto morbida.

Impostazioni privacy