Lavatrice, così non dovrai più preoccuparti di malfunzionamenti

La lavatrice è un elettrodomestico indispensabile in casa e l’idea che possa rompersi crea di certo un po’ diansia ma c’è un trucco per evitare di doverla cambiare

come pulire lavatrice
Lavatrice (foto Unsplash)

La vita di tutti i giorni è scandita da tempi stretti, tempi in cui lavare panni e piatti deve gioco forza occupare una fetta minima di ore visti gli impegni di ogni membro della famiglia. E se all’improvviso la lavatrice decide di entrare in sciopero, magari con il carico ancora dietro l’oblò, la situazione diventa quasi disperata.

Ma per evitare brutte sorprese e prolungare la vita di questo elettrodomestico ben oltre quelllo che di solito è il limite massimo c’è un sistema facile composto da pochi trucchi che potete cominciare a mettere in pratica fin da subito.

Salvare la lavatrice, ecco i trucchi da sapere

lavatrice guasti
Lavatrice (foto Unsplash)

Una lavatrice che lavora bene non solo garantisce panni puliti ma anche privi di cattivi odori. L’odore di muffa che dopo un po’ potreste cominciare a percepire e che rende inutile qualunque dose di ammorbidente o deodorante è un primo segnale che c’è da fare un po’ di manutenzione. Una buona abitudine che tutti dovrebbero avere è quella di lasciare che l’elettrodomestico asciughi prima di chiudere l’oblò.

Leggi anche: La dieta di Kate Middleton: cosa mangia in un giorno la principessa

L’umidità che rimane intrappolata nella guarnizione e nel cestello è nemica del bucato profumato e può rovinare anche i componenti interni. Se comicniate a sentire quel fastidioso odore, oltre a tenere aperto l’oblò per un po’ coccolate la lavatrice con un lavaggio fatto solo con aceto bianco. Versatene una quantità generosa nel cassetto del detersivo e fate andare alla temperatura massima. Un lavaggio a vuoto con l’aceto effettuato con regolarità aiuta anche a eliminare residui di calcare che potrebbero portare a blocchi improvvisi. Con lo stesso trucco potete pulire anche la lavastoviglie soprattutto se fate spesso lavaggi brevi o a basse temperature.

Leggi anche: Sogni di essere un pirata? Soggiorna su una nave per vivere un’avventura

Altra cosa da fare sempre almeno ogni tre o quattro mesi è un controllo proprio del cassetto del detersivo in cui potrebbe essere fiorita la muffa e del filtro posto in basso e che dovrebbe evitare che piccoli oggetti finiscano nel tubo. Anche se esiste, però, ricordate di controllare le tasche dei vestiti perchè anche solo uina monetina di traverso può portare problemi se si dovesse incastrare dove non siete in grado di recuperarla.

Impostazioni privacy