Cannavacciuolo, la sua crostata al pistacchio è irrinunciabile: costa quanto in pasticceria!

Antonino Cannavacciuolo, non lasciatevi sfuggire la sua crostata al pistacchio: costa quanto in pasticceria, sembra impossibile ma è tutto vero!

Non solo piatti dalle cifre spropositate nella cucina di chef Antonino Cannavacciuolo, ma anche pietanze e alimenti disponibili ad un prezzo abbordabilissimo. Per scovarli occorre recarsi direttamente nel sito ufficiale dello chef partenopeo, dove è possibile reperire prodotti di qualunque tipologia.

Antonino Cannavacciuolo masterchef
Antonino Cannavacciuolo (Ansa) – Italnews24.it

Dai libri di cucina contenenti le ricette che hanno reso famoso lo chef da tre Stelle Michelin, fino a prodotti quali il panettone al gianduia e la crema spalmabile al lampone. Non bisogna credere, tuttavia, che gli articoli recanti il marchio di Cannavacciuolo siano tutti “fuori portata” a livello di prezzi.

Un prodotto, nello specifico, avrebbe catturato gli sguardi dei potenziali acquirenti non soltanto per gli ingredienti di cui si compone, ma soprattutto per la cifra a cui il giudice di “MasterChef” ha deciso di metterlo in vendita. Si tratta di un prezzo che, a ben giudicare, potreste ritrovarvi a pagare in qualunque pasticceria d’Italia.

Cannavacciuolo, la sua crostata al pistacchio è irrinunciabile: costa quanto in pasticceria!

La sua crostata a base di pistacchi e ribes è un prodotto culinario a dir poco irrinunciabile, specialmente agli occhi di tutti coloro che desiderano assaggiare pietanze preparate dallo chef Cannavacciuolo ad un prezzo contenuto.

Antonino Cannavacciuolo crostata
La crostata di Antonino Cannavacciuolo (Web) – Italnews24.it

Si tratta, nello specifico, di una crostata che il giudice di “MasterChef” ha realizzato unendo “la polpa del ribes rosso […], trasformata in una confettura delicata, ad una crema frangipane al pistacchio“. Un dolce che promette di regalare una vera e propria esplosione di sapori in bocca, data anche dall’abbinamento di ingredienti a dir poco insoliti.

A fare la differenza, tuttavia, è proprio il prezzo “irrisorio” che lo chef ha deciso di fissare per 320 g della sua crostata. A pensarci bene, una cifra del genere appare essere assolutamente in linea con quella che ciascuno di voi potrebbe ritrovarsi a pagare in qualunque pasticceria che si rispetti. Come riporta il sito ufficiale del celebre cuoco, infatti, il prodotto è in vendita ad un prezzo di soli 24 euro.

villa crespi quanto costa
Il prezzo clamoroso (Web) – Italnews24.it

Questo e molti altri sono gli articoli di stampo culinario che Cannavacciuolo, contrariamente alle cifre esorbitanti di Villa Crespi, mette in vendita ad un costo accessibilissimo ai più. Una maniera alternativa (e sicuramente meno onerosa) di entrare a contatto con la cucina raffinata e sorprendente dello chef.

Impostazioni privacy