Inghilterra, fidanzati italiani uccisi: fermato l’ex coinquilino di lui

Arriva dall’Inghilterra una triste storia che ha al centro una coppia di fidanzati originari della zona di Messina che sono stati trovati uccisi nella casa nella contea del North Yorkshire dove stavano trascorrendo le vacanze di Natale insieme

coppia uccisa inghilterra
Polizia (foto Adobe)

A dare l’allarme le famiglie in Italia che non riuscivano a contattare i due da ormai un paio di giorni e che quindi si erano rivolte alla polizia locale per un controllo. La notizia si è diffusa rapidamente dai media locali e si sta muovendo anche la Farnesina e il consolato italiano in Inghilterra. Ma è stato anche fermato già quello che secondo le prime indagini potrebbe essere l’autore di questo efferato duplice omicidio.

Nonostante questo primo fermo, comunque, le autorità locali, nella fattispecie il detective ispettore capo Peter Carr che si occupa delle indagini chiede ufficialmente aiuto a chiunque “possa essere passato dagli appartamenti che si trovano su Thornaby Road tra le 10 di mattina alle 11 di mattina di mercoledì 21 dicembre” per aiutare a ricostruire i fatti ed eventualmente a costruire un caso solido.

Coppia uccisa in Inghilterra, fermato un conoscente

Nino Calabrò originario della zona di Messina era arrivato in Inghilterra nel 2019 e lavorava come croupier nel casinò di Stokton dopo aver seguito un corso in Italia. Francesca Di Dio, la sua fidanzata, lo aveva raggiunto da qualche giorno per passare insieme il periodo di Natale convivendo nell’appartamento che il ragazzo aveva su Thornaby Road, nel comune di di Thornaby-on-Tees, North Yorkshire.

La scoperta della fine tragica dei due italiani è avvenuta dopo che per un paio di giorni amici e parenti stretti non avevano avuto più notizie e non riuscivano a mettersi in contatto con loro. Allertata la polizia di zona, gli agenti si sono quindi recati presso il domicilio di Calabrò e hanno purtroppo potuto solo constatare la morte del ragazzo e della sua fidanzata.

Gli articoli più letti:

Le indagini si sono immediatamente indirizzate su un conoscente ed ex coinquilino di Calabrò, un ragazzo siciliano di 21 anni, che è al momento in custodia. Ma da parte della polizia locale arriva un appello a chiunque possa, anche solo passando per caso nella strada nell’orario presunto in cui è avvenuto il duplice omicidio, aver visto o sentito qualcosa di strano. Rimane da capire quale possa essere stato l’eventuale movente della persona fermata e tenuta in custodia dalla polizia del North Yorkshire.

Impostazioni privacy