Piano Natale del Viminale: la vigilanza sarà aumentata

Da parte del Comitato per la Sicurezza e l’Ordine Pubblico che si è svolto al Viminale presieduto dal Ministro Matteo Piantedosi arrivano le indicazioni su come verrà garantita la sicurezza nel periodo di Natale

piano sicurezza
Polizia (foto Adobe)

Dalle indicazioni su cosa fare in caso di neve in modo che la Polizia Stradale e i proprietari e i concessionari di strade e autostrade sappiano come muoversi in caso di situazione meteorologica avversa alla implementazione di una maggiore vigilanza nelle stazioni dei treni e su tutte le principali arterie stradali d’Italia.

Lo scopo della riunione è stato anche quello di dare seguito alla circolare già fatta inviare dal Capo della Polizia lo scorso 3 dicembre a tutti i prefetti per stimolare l’organizzazione di piani per la sicurezza pubblica in vista degli spostamenti del periodo delle feste. Ma che cosa prevede il piano Natale del Viminale?

Più polizia e controlli ovunque, questo il piano Natale

polizia natale
Polizia (foto Adobe)

Dalla riunione del Comitato cui, oltre al ministro Matteo Piantedosi hanno partecipato anche Maria Teresa Sempreviva, Capo di Gabinetto, nonché il sottosegretario Nicola Molteni e Giuseppe Cavo Dragone, Capo di Stato Maggiore della Difesa, con tutti i vertici delle forze di polizia è stato diffuso un documento che ha lo scopo di garantire un periodo di Natale sicuro.

Rispetto agli anni precedenti si tratta del vero primo Natale dopo le restrizioni della pandemia ed è quindi un momento estremamente particolare. Per questo motivo su tutta la rete autostradale e le strade più trafficate da parte della Polizia stradale ci saranno 1200 pattuglie con 160 autovelox, 350 telelaser, 140 street control e l’attivazione su 159 tratte del sistema del tutor.

Potresti trovare interessante anche: Papa Francesco: “Ho già firmato le mie dimissioni”

Potresti trovare interessante anche: Troppe notifiche, come disattivarle in pochi passaggi

Ma dato che non tutti viaggeranno in auto è stato anche predisposto un ampliamento del numero di agenti presenti nelle stazioni ferroviarie e a bordo dei mezzi. Tra il 18 dicembre di quest’anno e fino al 6 gennaio dell’anno prossimo ci saranno in totale 24.638 operatori con 897 operatori solo per il giorno di Natale e 868 per il primo gennaio. La vigilanza coinvolgerà anche tutti quegli spettacoli che sono previsti nelle piazze e nei luoghi di ritrovo. Attenzione verrà data poi al sequestro e all’individuazione di materiale pirotecnico illegale per limitare al massimo l’eventualità di incidenti più o meno gravi.

Impostazioni privacy