Superbonus, proroga al 31 dicembre: cosa cambierà

Nonostante alcune voci circolate proprio poche ore fa sottolineassero come non ci fosse spazio per una proroga al superbonus arriva invece ora un chiarimento direttamente dal Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti

data superbonus dicembre
Cantiere (foto Unsplash)

Il tema del superbonus torna prepotente e probabilmente sarà uno di quelli che terranno banco di più fino alla conversione del testo della Manovra 2023 presentato dal governo in un testo effettivamente licenziato dalle due camere del Parlamento.

Si erano di recente rincorse voci riguardanti l’impossibilità, e in parte anche la non volontà, del governo di dare nessun tipo di proroga alla formula del superbonus così come era stata stabilita dal governo Draghi. Sin da subito, la coalizione di centro destra ha infatti ribadito come si tratti di un provvedimento che non ha sortito effetti effettivamente positivi e che va quindi rivisto. E la revisione dovrebbe arrivare ora all’interno della Legge di Bilancio 2023. Perchè ora il Ministro dell’Economia Giorgetti sembra voler aprire ad una minima proroga per una questione di tempi.

Per il superbonus arriva la mini proroga

superbonus proroga
Progetto (foto Unsplash)

Le dichiarazioni fatte dal Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti quando ha lasciato il senato sono una piccola apertura sulle eventuale proroga del superbonus. C’è, questa è la spiegazione del Ministro dell’Economia, un problema di tempi di conversione del Decreto Legge che potrebbe finire al 2023, qualcosa che il governo a quanto pare vuole evitare ad ogni costo. Per questo motivo “probabilmente confluirà nella legge di bilancio“, dichiara Giorgetti. Si tratta quindi di una piccola proroga che sposta dal 25 novembre al 31 dicembre di quest’anno il limite massimo che chi ha intenzione di sfruttare il superbonus nella sua formula al 110% deve rispettare n ella presentazione della cosiddetta Cilas.

Potresti trovare interessante anche: Crollo ponte Morandi, ‘ndrangheta e camorra interesse per uno dei camion

Il Ministro Giancarlo Giorgetti è però fermo nei tempi che i condomini devono necessariamente rispettare. Nello specifico il Ministro dell’Economia si è riferito alle delibere condominiali per i lavori datate al massimo al giorno 11 novembre. Altra questione aperta legata al superbonus è quella dei crediti per cui, sempre secondo le dichiarazioni fatte dal Ministro, l’idea è quella di fare tre cessioni anziché due agli intermediari qualificati.

Potresti trovare interessante anche: 350 euro in busta paga: a quali lavoratori spettano

La necessità in particolare della proroga è emersa perché il relatore, Liris di Fratelli d’Italia cui è affidato il decreto legge Aiuti quater, ha fatto notare come questo decreto entrerà in Senato solo martedì prossimo e che per trasformarsi in legge dovrà poi superare anche la Camera con un percorso che farebbe slittare tutto a metà gennaio. Per questo motivo secondo Giorgetti sarebbe meglio inserire il cambiamento del superbonus direttamente dentro la Manovra che invece va approvata in tempi stretti per evitare l’ormai famigerato spettro dell’esercizio provvisorio.

Impostazioni privacy