Superbonus, nessuna proroga al 31 dicembre

Per chi sperava in una proroga del superbonus così come era stato messo in piedi dal governo guidato da Mario Draghi arriva una brutta doccia gelata

superbonus proroga
Cantiere (foto Unsplash)

Da fonti interne allo stesso Ministero dell’Economia, impegnato in primo piano nella Manovra per il 2023, arrivano secche le smentite per quello che riguarda la possibilità di allungare oltre il limite già stabilito il vecchio superbonus.

Il bonus progettato dal governo guidato da Mario Draghi per dare un impulso all’economia italiana dopo la crisi portata dalla pandemia, questa è la posizione del nuovo governo guidato da Giorgia Meloni, non ha dato risultati positivi e anzi si è trasformato in una spesa che pesa sulle tasche dello Stato. Wd è per questo che è stato inserito un provvedimento all’interno del Decreto Aiuti quater.

Superbonus al 110%, non ci saranno più cambiamenti

superbonus
Cantiere (foto Unsplash)

Uno dei primi provvedimenti del governo guidato da Giorgia Meloni è stato quello relativo al cosiddetto Decreto Aiuti quater con cui, tra le altre cose, il governo di centro destra ha rivisto e corretto le caratteristiche del cosiddetto superbonus per le ristrutturazioni al 110%. Questa mossa è frutto di alcuni calcoli che gli stessi rappresentanti del governo hanno fatto e condiviso da subito.

Potresti trovare interessante anche: E’ illegittimo l’aumento delle bollette: cosa possono fare gli utenti

Secondo quanto riportato, per esempio, si è trattato di un bonus che non ha aiutato effettivamente i cittadini con redditi più bassi a eseguire lavori di migliorie alla propria casa. Un bonus che si è poi trasformato in un buco da oltre 30 miliardi nelle casse dello Atato. Non essendoci risorse da sprecare, questo è ciò che si può intuire dalle decisioni prese, il bonus è stato quindi interrotto e sostituito da un nuovo sconto che scende però sotto il 100% e che è destinato a una sola fascia di popolazione.

Potresti trovare interessante anche: Manovra Pos, scende la soglia: quando scatta la multa

Per chi voleva la vecchia formula c’era tempo fino al 25 novembre per presentare la Comunicazione di Inizio lavori asseverata relativa al superbonus ma erano circolate voci secondo cui ci sarebbe stata la volontà di prorogare la possibilità di richiedere il bonus nella vecchia conformazione fino al 31 dicembre. Arrivano ora da fonti interne al Ministero dell’Economia smentite su questa volontà. La scadenza rimane al 25 novembre e chi presenterà la comunicazione obbligatoria con data posteriore dovrà accontentarsi della versione aggiornata.

Impostazioni privacy