Treviso, scopre chi è il suo vero padre: ora è causa per l’eredità miliardaria

Scoprire di avere avuto un padre diverso da quello che si è sempre pensato. E scoprire che questo padre era miliardario. La strana storia di una ragazzina di Treviso che ora lotta  per la sua eredità

scandalo eredità treviso
Treviso (foto Pexels)

Una relazione extraconiugale sul luogo di lavoro che si è trasformata in una gravidanza tenuta nascosta e in una figlia che ora, come riportato anche da Corriere Veneto, potrebbe chiedere parte dell’eredità del suo vero padre: un imprenditore della zona di Treviso molto ricco e da poco deceduto.

A smuovere le acque per dare a sua figlia ciò che le spetterebbe è stata la madre, che all’epoca era segreteria dell’imprenditore, e che ha ora deciso di rendere noto a tutti la relazione avuta con l’uomo nel 2008, la figlia che ne è venuta e il rifiuto della famiglia di lui a far entrare la ragazza nell’asse ereditario nonostante comprovati rapporti tra il padre biologico e la ragazza.

Figlia segreta di un imprenditore di Treviso viene allo scoperto

eredità treviso scandalo
Soldi (foto Pexels)

I nomi e i cognomi dei protagonistidi questa vicenda che sembra uscita da un romanzo di altri tempi sono stati tenuti segreti e si sa solo che la ragazza che ora potrebbe rivendicare parte di un patrimonio milionario ha 14 anni e che è nata nel 2008 da una relazione extraconiugale che un famoso imprenditore di Treviso avrebbe intrattenuto con la sua allora segretaria.

La relazione e la paternità sono state tenute nascoste a tutti, compresa alla ragazza che però ha avuto mdoo di frequentare, seppur sporadicamente, quello che non sapeva essere suo padre. Ed è su questo rapporto che ora la madre della ragazza chiede a un giudice che venga riconosciuto il diritto di sua figlia a una parte dell’eredità dell’imprenditore, morto nel 2019.

Potrebbe interessarti anche: Natale Netflix: tutti i film da godersi durante le feste

Potrebbe interessarti anche: Stralcio multe e cartelle: chi deciderà la cancellazione importi fino a 1000 euro

Prima di arrivare alle vie legali, la donna avrebbe provato a chiedere direttamente alla famiglia dell’uomo che sua figlia entrasse nell’asse ereditario ma ha ricevuto un rifiuto che l’ha quindi portata a scomodare i giudici. Giudici che ora dovranno togliere la patria potestà al compagno della madre della giovane ed esaminare al setaccio la vita di questa ragzza, di sua madre e di quel padre di cui nessuno sapeva nulla.

Impostazioni privacy