Ceci: quali acquistare per poter risparmiare

Anche in un momento storico come questo, in cui gli alimenti hanno subito un forte aumento dei prezzi, vanno controllate con attenzione tutte le etichette badando sia al risparmio che alla qualità

Nonostante gli aumenti esistono die modi per risparmiare sui legumi
legumi secchi (Foto Pixabay)

L’aumento dei prezzi ha coinvolto anche il settore degli alimentari, secondo Coldiretti quest’anno la spesa costerà in media 564 euro in più per famiglia. In questa prospettiva sarà utile fin da ora tenere d’occhio i prezzi, i prodotti che subiranno i maggiori aumenti saranno principalmente il pane, la pasta e il riso e poi a seguire, carne, salumi, verdure, latte, formaggi, uova e infine frutta oli e burro. Ci sono però alimenti che, nonostante gli aumenti, sono molto economici e versatili visto che si prestano alla preparazione di diverse pietanze e pasti variegati, come ad esempio i ceci ed i legumi in generale.

Prendendo in considerazione i ceci secchi, al supermercato costano circa 1,89 euro per una confezione da 400 grammi, un prezzo comunque molto alto se calcolato il rapporto del prezzo all chilogrammo (2-2,50 euro). Il costo dei ceci precotti da 400 grammi è di 80 centesimi, il rapporto tra prezzo e chilo varia da 2 euro al chilo per i ceci in lattina  a 3/4 euro per i ceci in barattolo di vetro. I ceci in lattina sembrano essere i più economici, ma alcuni studi ne hanno dimostrato la bassa qualità.

Quai sono i migliori prodotti qualità prezzo?

Nonostante gli aumenti esistono die modi per risparmiare sui legumi
Ceci (Foto Pixabay)

 Studi di laboratorio dimostrano che i prodotti venduti in lattina hanno una notevole presenza di metalli pesanti e solfiti, utilizzati come conservanti, ne consegue che la qualità rispecchia il prezzo economico con cui vengono venduti, inoltre, 400 grammi legumi precotti corrispondono a tre porzioni. I soggetti allergici al nichel, inoltre, non possono consumare i legumi in barattolo per la presenza di grandi quantità di questo metallo nelle lattine. Prendendo in esami invece i ceci secchi sappiamo che aumentano di volume durante la cottura e quindi 400 grammi corrisponderanno quasi a otto porzioni.

Leggi anche: Bomarzo, perché visitarlo ad Halloween

Leggi anche: Quanti passi bisogna fare per non ingrassare? Lo rivela uno studio

I legumi secchi però sono quelli che costano di più, se comprati al supermercato. Scegliendo di acquistare questi prodotti sfusi al mercato o in un piccolo negozio potrai notare il risparmio. I legumi sfusi permettono di risparmiare sia dal punto di vista economico, in quanto un chilo di ceci sfusi costa tra i 2 euro e i 2,5o euro, che dal punto di vista ambientale. Evitando di comprare prodotti imbustati, inscatolati o sottoposti a lunghi processi di conservazione artificiale, evitiamo anche l’accumulo di materiali che potrebbero danneggiare l’ambiente.

 

 

Impostazioni privacy